Another Antonovvi's Dichotomic Dream

by Alex Antonov

/
  • Streaming + Download

    Includes high-quality download in MP3, FLAC and more. Paying supporters also get unlimited streaming via the free Bandcamp app.
    Purchasable with gift card

      name your price

     

1.
Verse 1 Tocca d’essere il migliore Boccadasse in casse, Punta Raisi in borsone Capelli, Sansone / Ivan Capelli, pistone L’amore è color crema, cremisi e crisantemi Ora cremami, vendimi, Renato Zero, rinato da zero Raso al suolo, Tower / corro, Asafa Powell Saliamo e l’afa è power / mi aspettano Afasol e aperol soda / so da solo sodomizzare un complotto Gasolone sul percorso / sorvolo il sogno Gasolone nuovo e il Monte Moro è quasi nel mio collo Colo ogni divieto / guidiamo al Paradiso, Alboreto Deciso, il mio sogno è vero La maglia di una moglie nel maglio di maggio Ultimo miglio miraggio vi milligrammo Organo Hammond attorniato da cioccolato d’almonde Dal santuario al mondo piu’ dinoccolato e coccolato, vai. Hook x 8 Faccio sogni nel cassone di un Gasolone Verse 2 Ho il Qatar / in gola, sputiamo sabbia e germi, puuh Catarin-frangente blu tooth / faccio un tuffo blu Puffo mc’s / competizione si ne qua non Tu c’hai il flow interessante, io c’ho il Flo Tore Andre Ho un buffo fil di cotone color Verdone Maledetto il rap e il giorno che l’ho contratto Ho un buio diverso all’interno / mi perdo In bambole nere come le Bratz / Congo Bratz-aville Sono in viaggio per la croce finale Con Finardi a farfalle a Finale Ligure col budget Ho Gianni Baget Bozzo / nel gozzo, e lotto contro il male Flow Ares, la guerra può iniziare Tu aspettami e sperami / se vuoi sperimentami Se puoi scendi e inseguimi / che poi ci vediamo domani Io sui monti più rurali degli Urali / pentiti E speri-mentimi, siediti, spremimi, amami. Hook x 8 Verse 3 Estraniarsi, stranieri, transistors, in circolo Trans e Sans Souci, stranisco Capisco questo cielo azzurro, voglio tutto e subito Voglio il tutto e dubito. Mi chiedono un cambio d’abito? A tempo debito / debiti europei all’attacco? Il nero ed il terrone / Eretici Luccico, lacci di scarpe / tiro a lucido L’occhio lucido / sorriso da bimbo e sguardo trucido Non ho mucchi, ho / scatole ordinate, Amazon Cucino con l’amazzone e mi ammazzo Il cassone fa chiasso / io faccio Svizzera, al sole Pelle fa chiazze in lingua mista / Instagram, mi si fotizza Mi si tronizza e mi si / seda, noblesse oblige / regola Tuoni oscuri nei rifugi / tu fuggi Mi si tronizza e mi si / seda, noblesse oblige / regola Trono e scure per tagliare queste teste / despota
2.
DuemilaJumbo 06:19
Verse 1 Questo è il sogno del Gasolone è un mezzo simile al furgone colore verde oppure marrone con un cilindro che fa impressione Questo è il sogno del Gasolone andremo insieme all'accampamento il cielo ci farà da tetto, l'erba da pavimento saremo tantissime persone Questo è il sogno del Gasolone è un mezzo agricolo di valore puoi caricarci le persone ci faremo un giro sopra! Questo è il sogno del Gasolone è un mezzo simile al furgone puoi caricarci le persone ci faremo un giro sopra! Questo è il sogno del Gasolone andremo insieme all'accampamento il cielo ci farà da tetto, l'erba da pavimento saremo tantissime persone Questo è il sogno del Gasolone è un mezzo agricolo di valore puoi caricarci le persone ci faremo un giro sopra! Bridge x 4 Puoi caricarci le persone ci faremo un giro sopra! Bridge x 4 Questi anni volano, io sto volando questi anni volano, DuemilaJumbo Hook x 4 Questi anni volano, io sto volando questi anni volano, DuemilaJumbo Bridge x 2 Questi anni volano, Du-duemilaJumbo! Du-duemilaJumbo! Du-duemilaJumbo! Questi anni volano, Du-duemilaJumbo! Questi anni volano, Du-duemilaJumbo! Du-duemilaJumbo! Du-duemilaJumbo! Questi anni volano, Du-duemilaJumbo! Questi anni volano, Du-duemilaJumbo! Questi anni volano, Du-duemilaJumbo! Questi anni volano, Du-duemilaJumbo! Du-duemilaJumbo! Du-duemilaJumbo! Verse 2 Se ritorno trema il mondo, c’ha la febbre, me lo accoccolo In America le donne sballano per le macchine, le nostre per i tupperware Si, devo farmi perdonare, ho una lista di Cose da fare, ho una lista da fare, my name is Earl (my name is Earl!) Non avercela con il fascio perchè il mondo pensa uguale Anzi avercela con il mondo è molto più banale Mi alzo a guardare la cima del mare, la vedo tutta Mi alzo ed impreco, “Sacramento!”, e non è California Voi botulino addicted, noi popolino imprinting Voi MayBellin, New York, noi “mai belin!”, dialetto flow! (dialetto flow!) polaretti Dolfin Piattaforma di torta verde, sono morto con un Felafel in mano Notte di stelle alla Madonna del Piano, e perdo la voce Mi perdo nella tua voce, a Gravellona Toce “Tuttu ben in ta ca’ du fen? Mai ben! Mai ben!” Di dodici al tavolo solo a uno ha fatto schifo il cibo E ha deciso di sputtanare il proprio capo in ufficio “Ma dove c’ha portato? Ancora bene che ho pagato trenta denari!” Si, questo è l’uomo, questo è l’uomo, questo è l’uomo, questo è l’uomo, questo è l’uomo, questo è l’uomo, questo è l’uomo! Hook Questi anni volano, Du-duemilaJumbo! Questi anni volano, Du-duemilaJumbo! Questi anni volano, Du-duemilaJumbo! Du-duemilaJumbo! Du-duemilaJumbo! Questi anni volano, Du-duemilaJumbo! Questi anni volano, Du-duemilaJumbo! Du-duemilaJumbo! Du-duemilaJumbo! Questi anni volano, Du-duemilaJumbo! Bridge Questi anni volano, Du-duemilaJumbo! Du-duemilaJumbo! Du-duemilaJumbo! Questi anni volano, Du-duemilaJumbo! Questi anni volano, Du-duemilaJumbo! Du-duemilaJumbo! Du-duemilaJumbo! Questi anni volano, Du-duemilaJumbo! Outro
3.
Hook x 4 Sindrome Post Parto post di Pierluigi Pardo nel mio abitacolo Verse 1 Non so come si comincia / il rap? E' pura forma d'arte, fino a che ti alliscia conosco un pò di gente, nessuno dà sicurezze ho perso le carezze dei tuoi occhi e non me lo perdono me lo perdono, di nuovo, loro dagli angoli mi puntano occhi pomodoro e si, ho fatto un bell'album ed ora è sindrome e si, ho fatto un bell'albero ad ore piccole e si, ho preso la mano di quel bambino mio figlio? Diciamo che è un concetto creativo mi son svegliato ed io non c'ero più mi son perso, e non mi appartengo mi manca amarti / tu Bianca Balti io le tue scarpe che sanno come incamminarti ma adesso quasi non ci sono più perchè il tacco si è scollato ed è caduto giù permaloso, irascibile, paranoico e sto elencando solo pregi speriamo che mi sfregi, speriamo che me la meni così potrò sfogarti la mia rabbia e non ci penso più triste a novembre sindrome post parto / forse è normale fossa comune / bocca dello stomaco Giorgio Bocca attonito / Boccasini, incarcero acido / nel mio pacchetto di sigarette che non fumo e che non fummo vorrei volare, Dumbo / abbigliamento, Umbro Hummels, Kipsta, firma in calcetto mi considero un genio, tipo il numero uno questa cosa mi distrugge l'esistenza morirò da solo come un fiore / naturalezza questa è sindrome post parto dopo che fai un disco ne fai un altro, ma intanto... questa è sindrome post parto... ...reinterpretare la carriera distruggere i tuoi sogni, i tuoi incastri, il tuo suono se rappo un tuo testo, sicuro suona meglio, fidati questa è sindrome post parto non sono buono, vado abbandonato don't push me, don't push me! Sogno la terra bruciata nel giardino tutto attorno solo, divino / unico, primo manie di grandezza / mani nella merda in oggi, out ieri, Serena flow cancrena, in questa nuova era Chronicles of Riddick nel mio nylon (Twin Peaks!), nel mio nylon (Twin Peaks!) perso punti e partita. Così disperato che tiferò Lazio venderò laterizi e vedrò Di Marzio è dura risvegliarsi, è una botta sei mesi in paradiso, piango sulla mia tomba Hook x 4 Bridge x 2 Tanto meglio se resto da solo non dovrò niente a nessuno (Sample) (Verse 2 Intro) Verse 2 Quel senso di affitto, quel sapore di fritto da star male, da sconfitto la mia musica è un dipinto di un viale alberato ma buttato su un viale alberato cittadino se senti i dischi miei sembra sempre disfatta ma se sento i dischi tuoi sembra che ce l'hai fatta il mio futuro è come il vostro, solo che è virato in blu e pitchato in su, vi piglio po' o cu' uh! animale fuori di casa, la foresta mi richiama, ma c'ho Mogwli a cui pensare a casa c'ho sogni e sterrati sui quali mi muovo con i furgoni ed i cassonati, e parlo di entrambi parlo di entrambi, sterrati e sogni, oh! lor signori non si sognino che non son chiaro è dura la vita in egocentrismo? Oh certo è un regno col raffreddore, World Cebion Hook Se mi dicono “non so cosa voglio”, che non so cosa ho addosso, io li fisso e rispondo “Questo è il colpo apoplettico del polpo Paul” (Pogba!) colpo apoplettico del polpo Paul (il polpo Paul!) Se mi dicono “non so cosa voglio”, che non so cosa ho addosso, io li fisso e rispondo: Questo è il colpo apoplettico del polpo Paul (Pogba!) colpo apoplettico del polpo Paul (Pogba)
4.
Intro (Roggy Luciano) x 8: Fuori cascano i muri, fuori cascano i vetri Dentro cascano i denti, e ci beviamo una Pepsi Verse 1 (Alex Antonov) La Manuela Di Centa, il freddo qui mi si inventa foglia caduca, foglio A4 fa da cartina dell'anima il vento taglia la faccia, paesini attorno, muraglia guardo il mondo con l'occhio buono di chi è assassino nell'anima i miei occhi son buoni, i miei occhi son dolci dolci come una mandorla, Singapore, occhi a mandorla dolci già nell’antichità, forse prima di Singapore forse prima del mio Signore. Ed ora sto a Santa Marta, la collina mi guarda questa bimba mi guarda, ospedale Niguarda ospedale Niguarda! ospedale Niguarda! e guarda che ci si ammala, e guarda che si va ammala E’ la Manuela Di Centa, tu vai, ti do la manleva la manleva, la gita, i compagnoni come con Deborah sogno di una meteora, sogno su una meteora tutto cade, tutto tace, siamo solo me e te, ora a Hook x 4 San Michele, San Daniele, ci ascoltiamo Mike Will Made It San Nicola, Bari, bische, toscani, cicche fumanti
5.
Pagina 229 03:03
Verse 1 Alta Val Prino, bienvenido e muori / olio e vino nei suoni evocativi, vendicativi, attenti al caruggio che prendi c'ho il profumo in vicoli e valli / gente in moto, questi son matti come dei miti / gomme e narici, pesano Pierfrancesco Chili! Chi li conosce, chi ti conosce, di dove sei? (di dove sei?) dimmi davvero, di dove sei? Cosa ci fai? Come sarei? Come saprei amarti io nessuno saprebbe mai (Come saprei amarti io nessuno saprebbe mai) Vecchi balordi coi cavalieri / il mio mondo non lo puoi avere lui ti possiede, dammene ancora (lui ti possiede, dammene ancora!) lui gioca a bocce, poi fa bisbocce / filosofeggia su uova rotte guardo la valle dalla cima di un monte / abbiamo ragione, ragioni distorte Hook A Storie di campagna e di un uomo bambino che balbetta e salta e rappresenta la merenda e prega la Madonna di portarlo a casa sano e salvo dal tuo mondo e rilassarsi al Televideo, Pagina 229! Hook B x 2 La mia gente non parla od urla, il cuore ha un sorriso che urta la sconfitta si finge coccarda, la medaglia si crede che brilla Hook A Verse 2 Quale open bar? Voi bevete contando le unità quale Buddha Bar? Se ne punti una te ne prendi una unta io mi guardo e mi penso fuori da questo, ma non è vero me ne voglio scappare su un monte a pregare / ma non ci riesco Cosa penso di cosa? Qua tutto sembra a fine corsa non mi stimola più un abbraccio / anche se è Milly D'Abbraccio vuoi il complesso residenziale? Borgo Novelli, poi alberelli poi campanili, poi di nuovo Borgo Novelli (e mi siedo al noce a pensare) Ti penso tanto, penso a quando mi volevi regalare un'autoradio e non ho accettato (con mio padre andavo nei campi) ora ti porto fiori di campo e ti si prega / Santa Marta, flava in tenda Santa Marta, bacio e sposo una strega e scopro che si era in... Hook A Hook B x 2 Hook A Hook B x 4
6.
Omega 3 03:20
Intro Il demonio mi parla in testa, il demanio mi parla in carta intestata x 7 Il demonio mi parla in testa, mi parla in testa, mi parla in testa… Verse 1 Il demonio mi parla in testa, il demanio mi parla in carta intestata Il demonio mi parla in testa, il demanio mi parla in carta intestata Pelle calda sul muso, con una musa (con una musa, con una musa) Ieri sera Ichnusa, oggi Ichnusa (oggi Ichnusa, oggi Ichnusa) Io mi immagino a Preston, e dopo che presto la macchina a Benson Hurst Poi mi perdo, e dopo mi perdono, e dopo mi perdonano-nana Poi mi sveglio, è tutto perfetto, non è un evento che mi sono perso Poi mi sveglio e mi riaddormento che è un momento che mi sono perso La mia musica è la terapia, è tetraplegia, è tetra, plagiamo Gene Hackman, gene-hackmo, I feel Sachmo ti amo e non ho il coraggio di dirtelo / voglio un sintomo sono un sintomo, sono un sindaco, e non mangio, celiaco, mago, cilindrico io dipingo il mio mondo colore di indaco / Magellano, gelato e “ce l’hai? No” sono nato a Cellino San Marco, mi si cela uno Stato nel cranio vorrei primogenitare e un ruolo dittatoriale nel mondo, quindi mica detto che a volere un bebè vuoi il bene, o che sei l’Emanuele / Vittorio Verse 2 Ho il sole sul fronte di fronte e una fronte tenuta, sbocchiamo una scusa Ho il sole sul fronte di fronte / ieri Ichnusa, oggi Ichnusa Ieri sera Ichnusa, oggi Ichnusa (oggi Ichnusa, oggi Ichnusa) Non ho più memoria, ma il rimedio è l’Omega 3 Stamattina c’ho i monti e il caldo addosso, morto, colto, colto in fragranza (in fragranza) mi ti infrango sul volto, incidente, percorso Mi ti infrango sul volto, incidente, percorso Ti infango, caldo, Congo / intifado il mondo e non lo ricordo Bridge x 4 E mi dicono Omega 3, la memoria non c’è più Come con il nazifascismo Outro A x 2 Io sparisco, sonno, la tapparella resta ferma, scoglio Io sparisco, sonno, la tapparella non c’è perchè siamo all’aperto Outro B Io sparisco, sonno, la tapparella resta ferma, scoglio (Poi faremo l’amore, ti amo, poi faremo l’amore, ti amo) Io sparisco, sonno, la tapparella resta ferma, scoglio (Poi faremo l’amore, ti amo, poi faremo l’amore, ti amo) Io sparisco, sonno, la tapparella resta ferma, scoglio (Poi faremo l’amore, ti amo, poi faremo l’amore, ti amo) Io sparisco, sonno, la tapparella resta ferma, scoglio (Poi faremo l’amore, ti amo, poi faremo l’amore, ti amo, mi sveglio, porca ma.)
7.
Cesio 05:03
Verse 1 Seduto su questa panchina penso al Nuovo Ordine Mondiale Seduto su questa panchina penso al Nuovo Ordine, NWO Seduto su questa panchina penso al Nuovo Ordine, NWO, parlo di Hulk Hogan Seduto su questa panchina penso al Nuovo Ordine, NWO, parlo di Hogan, Kevin Nash e Scott Hall Parlo di Hulk Hogan, Kevin Nash e Scott Hall Piove da giovedì, vedi, piove da giovedì, John vedi? Piove da giovedì, vedi, piove da giovedì, John vedi? Un uomo entra in un caffè and you already know Un uomo entra in un caffè and you already know, già sai, già so Un uomo entra in un caffè and you already know, già sai, già so Un uomo entra in un caffè and you already know, già sai, già so Odore di gesso bagnato, lezioni all’aperto Odore di cane bagnato, maleducazioni al chiuso Odore di gesso bagnato, lezioni all’aperto Questi sentieri mi insegnano l’alfabeto Questi sentieri mi insegnano l’alfabeto Bridge X 2 A come Airole, B come Borgomaro, C come Cesio Hook 1 x 8 (Cesio) Alfabeto: Airole, Borgomaro, Cesio Bridge X 2 Hook 2 (Cesio) In latino significa blu cielo (Cesio) è un paesino vicino al blu cielo (Cesio) elemento chimico, metallo alcalino (Cesio) economicamente si basa sul vino (Cesio) può trovarsi liquido a temperatura ambiente (Cesio) dall’autostrada non puoi giungervi direttamente (Cesio) l’isotopo più presente è radioattivo (Cesio) l’isotopo più presente è radioattivo (Cesio) il suo numero atomico è 55 (Cesio) situato sulla provinciale 23 (Cesio) di colore argentato, dorato (Cesio) è un comune italiano poco abitato (Cesio) è possibile isolarlo per elettrolisi (Cesio) poca pastorizia e agricoltura con gli ulivi (Cesio) con l’acqua bella fredda esplode come niente (Cesio) è festa patronale il 13 dicembre (Cesio) l’isotopo più presente è radioattivo x 4 (Cesio, Cesio, Cesio, Cesio, Cesio)
8.
Aerosol Art 03:10
Intro Verse 1 Imbottito di medicinali, nella botte piccola ci sta il vino buono dei crinali, lo berrò domani ho un graffito nella gola / Aerosol Art, Fluibron scatole grandi come in un WallMart è la fine, apocalisse, testo l'Exodus, Levotuss contagocce, plin plin, levo il fuzz dalle orecchie eppure non sento un bel niente / ho un brutto tutto tu che hai un tumore non puoi capire, tu puoi morire io non posso fermarmi, moto perpetuo versante scosceso, e quale riposo, settimo giorno stracotto dopo un decotto, non si muove Flomax che Dio non voglia, sognavo un bel coma e non datemi del cinico, ma datemi Vitamina C sono sotto con gli acidi ascorbici, giorni scorbutici io volevo un Traminer ma devo prendere un Triaminic / Tachifludec, decine di germicidi Hook Su le mani per il moccolo che va su... Aerosol Art, colori d'autunno blu Su le mani per il moccolo che... Aerosol Art, colori d'autunno blu Su le mani per il moccolo che va su e giù Aerosol Art, colori d'autunno blu Su le mani per il moccolo che va su e giù Aerosol Art, colori d'autunno blu Verse 2 Ridi se ti mancano gli arti, come Zanardi questo è Antonov, e questa è l'aspirina per più tardi scelgo l'antinfiammatorio più adatto per il mio caso, e se mi lamento tappati il naso io pulisco per terra, Mocio Vileda, il mio mocio vi lega denso, giallo, sembra il fiume in pena che ha inondato Zena amministrazione dei miei coglioni situazione che mi girano i coglioni, ho un tubetto di plastica più una maschera, un'ampolla e una presa della corrente, ci manca solo la scossa / il gas è propagato nella stanza, sublima, mi lascia i denti sporchi lavali subito, li ho lavati e poi ho mangiato gnocchi ho un gene di malattia, visite mediche, igiene e pensate che non sono ipocondriaco sto bene, lo dico per darmi impeto e forza fuckin' genius, stagione dei pollini, è tempo d'Aerius Hook Su le mani per il moccolo che va su e giù Aerosol Art, colori d'autunno blu Su le mani per il moccolo che va su e giù Aerosol Art, colori d'autunno blu Su le mani per il moccolo che va su e giù Aerosol Art, colori d'autunno blu Su le mani per il moccolo che va su e giù Aerosol Art, colori d'autunno buu! Outro Dalla Liguria, Paolo Kessisoglu io c'ho una cura da fare di Zerinolflu Dalla Liguria, Paolo Kessisoglu c'ho una cura da fare di Zerinolflu Dalla Liguria...Kessisoglu c'ho una cura da fare di Zerinolflu Dalla Liguria, Paolo Kessisoglu c'ho una cura da fare di Zerinolflu
9.
Intro x 4 Impronta, Carbon Footprint / Matt Morgan, schiaccio tutti Matt Morgan, Desmond Wolfe, Londra, Desmond Wolfe Verse 1 (Alex Antonov) Londra, Desmond Wolfe Finisher, boom! (boom!) Sto al tappeto, sono un scendiletto sono Chevrolet, sono Cher, sono il Che, sono un scendiletto (la mia mente è scappata via a Camden Town) sto chiuso dentro al loop se ti vedo tu scappa via da me (ti prego non farlo) chiuso dentro al loop, Cappuccetto blu scappa via da me (ti prego non farlo) sto chiuso dentro al loop, se ti vedo tu scappa via da me (sei cosi elegante) chiuso dentro al loop, odio questo mood scappa via da me (anche se sei elegante) Verse 2 (La Blonde) Te regarder, me regarder Trouver un petit jeu pour s'evader La City devient la forêt de mes rêves me perdre dans tes yeux comme dans ces rouelle Verse 3 (Alex Antonov) Camminavo da solo, come un bimbo sporco, e dipinto da tutti come un brutto esempio si, ad esempio, tipo che ti scaccoli in pubblico, e hai l'ansia da pubblico e non suono più come Andre 3000, vai a sapere i motivi e le cause mille case in testa, sono a London o nel borgo? Non lo so più (assumiti il rischio del tuo maleficio che io mi assumerò il rischio del posto e del vino) sono ricco, Alberto Del Rio! Questi ponti mi sanno di mio! Mi si squaglia sotto, formaggino Mio (immagino che mi bagnerò) Mi si squaglia sotto, formaggino Mio (immagino che mi bagnerò) Hook x 2 Sono ricco / Tower of London (Desmond Wolfe!), Tower of London! Sono ricco e t'amerò troppo poco per darti il mondo che meriti Verse 4 (La Blonde) Tu dechire tous mes Mask,mots d'amour ou menaces? Tu me prend,je me cache vas-y suive tous mes traces S'il te plait tu veus jouer ou me manger? ce secret c’est la folie de toutes me pensées Si tu m'aime oui je t’aime, nous prend l'envol et rien nous arrete meme pas la prison Si tu m'aime oui je t’aime, nous prend l'envol nous prend l'envol, nous prend l'envol Verse 5 (Alex Antonov) Oh nous prend l'envol! Prenoterò da un altro posto un'altra volta nous prend l'envol! Decolliamò, sbaglio l'accento ma decolliamo voglio rifa-rifa-rifa-rifa-fa rifare da capo, tipo rinascere e fare da capo d'abbigliamento che dove ti mettono stai, che bello e stare a chilometro zero, ma dove il chilometro è il mondo intero e mangiare a chilometro zero / campagna toscana, e una campana in tasca che la suono e il Monte Everest mi diventa Rupert Everett (che ci prova con me e un pochino imbarazzato gli dico che non fa per me) Verse 6 (La Blonde) On devient riche,on est pas triste Sur la corniche,dans la matrice je fais des caprices,je sui pas Alice Appel moi Miss de la malice Je sais que tu me prend,dans les bras Au fond de mon coeur tu dance…encore… Hook x 2 Sono ricco / Tower of London (Desmond Wolfe!), Tower of London! Finisher, boom! (boom!) sto al tappeto giù giù giù giù giù Outro Tower of London, Tower of London t'amerò troppo poco per darti il mondo che meriti Io ho gia’ lei, Tower of London, Tower of London t'amerò troppo poco per darti il mondo che meriti
10.
Dicotomia 04:09
Hook 1 Sai, c’ho ricami e saggi, saggiami e richiamami Richiami selvaggi, guardo i campanili e penso ai cazzi, miei Dalla campagna alla city / have a nice trip Su un trattore è Ridin’ Dirty, Bun B Io vi stendo come a Cannes il red carpet Tu mi stendi e sto da cane / fanculo la tua calma Per me la rabbia è santa, Metallica Ho imparato a vivere in dicotomia Verse 1 La nuova rima la cerco, si mi sto spegnendo Ma un leone tu non puoi tenerlo chiuso dentro Ho l’anima che sta sparendo, ispirando, Dio sta mandando Segnali di fumo a comando, il flusso mi sta guidando Mi avevi dato il cuore ed io una felpa, ma ora resta Che ti devo dare il cuore e tu una felpa Poetica eclettica, non ho scelta, lacrimo su Capo Berta La mia reggia dentro è una stamberga, e questa penna Questa mica è una penna, è un’amica Non pensavo di mattina che la sera sarebbe arrivata Questa mattina è gaussiana, questa curva ammalia Troppe curve, troppo cuvè , troppo cuvè Una maglietta stropicciata posata sulla tua schiena sudata Tu mi parli e parte una risata E non c’è niente di peggio, non c’è il polleggio C'è solo il mio rispetto obnubilato dal rigetto Hook 2 Il cazzo è come il cuore con le donne, diglielo Prima lo prendono in mano poi te lo stritolano, stritolano Dalla campagna alla city / have a nice trip Su un trattore è Ridin’ Dirty, Bun B Io vi stendo come a Cannes il red carpet Io mi stendo e sto da cane / fanculo la tua calma Per me la rabbia è santa, Metallica Ho imparato una parola: dicotomia Verse 2 Un anno dopo e il mio gonfiore aumenta, mangio e bevo Un anno dopo e il mio gonfiore aumenta, mangio e bevo Ho preso ciò di cui ho bisogno ma oramai son cotto Maro’ che bella, poi mi scivoli, mi scappi, no Ho dato troppo, ma forse ho solamente seguito l’istinto Io mi imprintingo, bestia E quale simpatia, quale stile, quale metafora Riempo la stanza mentalmente di iperboli ed Adidas Ho la camera dei deputati a farmi pensare ai tuoi tacchi alti, tu non lo sai Non sai un cazzo e vai a naso come chi pippa merda Ti pippi il culo che ti ho fatto a strisce, che tristezza Pippa è scema, lo sai / la sorella si è sposata un principe Perchè non hai fatto la stessa scelta? Hook 3 E come posso spiegartelo, c’ho il talamo Riempito di petali e peli, eh si sono romantico Volevo solo pelle soffice, palle e sopra del lattice Un sorriso e una pasta incollata a pentole Non faccio io le regole / sei impazzito? Vedo ogni spirito intriso di schifo e minimo è il mio migliore amico Dalla campagna alla city / have a nice trip Su un trattore è Ridin’ Dirty, Bun B Outro
11.
Verse 1 (Naesh) L’evoluzione non fa più crescere i denti del giudizio Quindi più che per fame si mangia per vizio Digrigni i denti e mostri gli incisivi Ma non serve quella dentatura se manco mastichi i congiuntivi Mangiamo tutto pure quello che buttate Voi invece vi bevete tutto / bukakke Per me un coprofago è alla stregua di chi mangia al Mac E pure te che mangi merda se fotti co’sto rap Capisci che ‘sta roba è indie / se ascolti i testi Non provare a mangiarci che siamo indigesti Prendo acqua, bicarbonato e mischio Perchè ho mandato giù il tuo disco e proprio non lo digerisco Va bene essere onnivoro, ma fino a un certo punto Il tuo disco, rap? Ossimoro, punto Quando vedo il microfono stretto in certe mani Vi lancerei delle uova ma siete pure vegani Hook x 2 (Jus-T) Dacci quel che viene, la fame dà sempre stimoli Mastichiam di tutto, anche carne dei nostri simili Peggio che cannibali, grezzi tipo indigeni quattro inconfondibili / onnivori Verse 2 (X-Jobba) Onnivori / come i maiali / porci a letto tipi da barbecue sbronzi in un cortiletto mangiaflow, l'ansia mi mangia un pacchetto te la mangio già con gli occhi / quello stacco di gamba è perfetto mangio risotti, soia, sushi e via mentre la Cina ci mangia l'economia l'ignoranza è il mangime di ogni padrone che riempie la pancia e mangia la nostra generazione è la provincia che mortifica / il tempo è la sua ganja mangia i tuoi stimoli in fame chimica cambia i tuoi simili in sconosciuti/ mangiano la tua fiducia / e non ti danno mancia quando li saluti mangiano pane ed arroganza sti bimbi poi se chiudo una barra / mangiano polvere / banda di Kirby e in Italia siamo dirty pesanti mangiamo merda / coprofagi, tutti figli di Morandi Hook x 2 (Jus-T) Verse 3 (Alex Antonov) Casa Degli Specchi is in the Bild, cronaca tedesca Carcerati a Brema, musicanti con pancia sospetta Mi piacciono le calze basse, Sivori Gente grezza, ci va bene tutto / onnivori Frei di vallata in para / Frey Sebastian Se basteranno le mie rime le avrete in giornata Ho Giobatta ed Alfredo che aspettano in piazza Oggi è Santa Marta, è tardi, mettiamoci in marcia Il mio zaino per la sbronza, gli avanzi del mio zaino per la boffa Le stelle faran copilota Copritela, copri water, la stessa cosa Dipende dalla mano, come briscola e scopa Lancio un’OPA per riprendere il mercato Che casino 'sto mercato, scalomercallo 'sto tuo isolato Isole Vanuatu e quale vacanza, prepariamo un Sottomarino giallo, fantastici quattro
12.
Wizard of Oz 04:19
Verse 1 Ti amo / non ti conosco e per questo ti amo mi ami / non mi conosci e per questo mi amo miriamo, e andiamo insieme / valle incantata I get emotional, you get physical? Figata Rapper da farinata (da farinata), pronuncia cruda (pronuncia cruda) tu nuda sul santuario, altro che bagnasciuga (che bagnasciuga) favola pura (favola pura), io mago, Bargnani (Bargnani) vorrei farlo ma le mani fallano il domani Il cuore vomita nel cesso? gli tengo testa urlo sempre inutilmente, Fabio Caressa magia nera, magia bianca? Non lo so mi manca l'osso, un vero cane lo sotterra io democristiano, metto reggiseni in testa convinto che la sorte con me sarà benevola (sarà benevola) e quando scrivo così, è Scilla e Cariddi e quando scrivo scivoli, non lo sai? Informati m'hai tolto l'amicizia? Io te la raddoppio m'hai tolto l'amicizia da Facebook? Che botta! (che botta!) Ingiustizia! (ingiustizia!), riparto da capo cornetti caldi, cornetti napoletani Bridge A x 2 Once upon a time, Stratford Upon Avon Dal Ponente battello verso il Monte Moro Bridge B x 2 Ambra nel bicchiere con / una latta, un pò di paglia un leoncino e una bimba sfatta: ma è Wizard of Oz Hook x 2 Ambra nel bicchiere con / una latta, un pò di paglia un leoncino e una bimba sfatta: è Wizard of Oz! Verse 2 Campagnoli appaesanati, gimme five! Kentucky Fried, tocca le mie rime e ti ungerai meglio tardi che mai / meglio gli Hardy che il Thai ammalati e poi vai, spargi il virus nella skyline Campanile, Borgo Novelli, poi alberelli, poi di nuovo campanile, ho il cervello coi vermi, gorgon-solo sto al mio posto e mi consolo, manica di frei con i gotti, no more sorrow! E allora noooo L'ambra è nel bicchiere con l'inganno di mezzanotte a Montezuma: è whisky o è spuma? Boh! Con la bimba a Saint-Denis / Saint-Exupery scendimi dal cazzo, scrivo meglio delle tue stronzate Imparate, lectio brevis / dai zio, bevi e suoniamo un jazz assieme nel Jetsemani (nel Jetsemani) capelli ricci e biondi / i tuoi disordinati non fartene una colpa, la colpa è degli altri Cultura Party, dalle canoniche e le fasce e questo è ciò che sono stato e questo è ciò che rimpiango ogni tanto torno indietro come il bungee jumping ma senza appigli ti ribalti frei, free climbing Nuove storie, prati nella mia dote ho tanto da imparare dalle note / incantesimi incatenami, violentami, io sorriderò a torso nudo con il sole a picco nel mio flow! Bridge B x 2 Hook x 2 Outro Non sono mago ma manco per sbaglio Però qui è magico e ti accompagniamo in questo parco fatato Non sono mago ma manco per sbaglio Però qui è magico e l’aria di questo maggio ti dà il miraggio Non sono mago ma manco per sbaglio Però qui è magico e ti accompagniamo in questo parco fatato Non sono mago ma manco per sbaglio Cammino a fianco di una bimba capitata in un mondo per sbaglio Non sono mago ma manco per sbaglio Però qui è magico e ti accompagniamo in questo parco fatato Non sono mago ma manco per sbaglio Però qui è magico e l’aria di questo maggio ti dà il miraggio

about

Mixato e masterizzato da Erma.
Produttore Esecutivo: Antonovvi per Casa Degli Specchi, 2014.

facebook.com/alexantonovufficiale
soundcloud.com/alexantonovufficiale
twitter.com/TheFakeAntonovv

per info: info@casadeglispecchi.com

#AAsDD

© ℗ (2014) Dichotomic Dreams

credits

released May 25, 2014

DOWNLOAD: tinyurl.com/pp5ot2k

license

all rights reserved

tags

about

Alex Antonov Tavole, Italy

Rapper campagnolo e dicotomico.
Ispirato da ciò che gli succede mentre vive, e da ciò che vive mentre gli succede.
Adora le sagre di paese e le ragazze stronze

contact / help

Contact Alex Antonov

Streaming and
Download help

Report this album or account

If you like Alex Antonov, you may also like: